fbpx

Pubblicazioni CdF - gratuite

Verifica delle metodologie utilizzate e manuale di applicazione

26 Il censimento del capriolo in ToscanaQuesto volume raccoglie i risultati delle ricerche attuate a seguito del bando A.R.S.I.A.: “Verifica ed innovazione dei metodi di censimento del capriolo”.
La gestione di questo cervide, che occupa buona parte del territorio nazionale con densità variabili e a volte assai elevate, è d’interesse per numerose realtà: per questo al progetto hanno partecipato diversi enti e istituzioni.

Questo volume si pone due precisi obbiettivi:

  • Il primo è riportare in modo accessibile e quanto più possibile esaustivo i risultati della ricerca triennale svolta e indirizzata a verificare applicabilità, accuratezza e precisione dei principali metodi di censimento del capriolo all’interno del territorio toscano;
  • Il secondo è quello di fornire uno strumento semplice e immediato per quanti desiderassero applicare i metodi valutati nei tre anni di studio anche ad altre realtà territoriali.

Maggiori informazioni:

Progetto: A.R.S.I.A. “Verifica ed innovazione dei metodi di censimento del capriolo”
Enti: Università degli Studi di Sassari, Centro Inter-universitario per la ricerca sulla selvaggina e i miglioramenti;
C.I.R.Se.M.A.F.;
Istituto Sperimentale di Selvicoltura di Arezzo;
Proviancia di Pisa;
Comunità Montana dell’Alta Val di Cecina;
U.R.C.A.;
ATCP;
Federcaccia Arezzo;
Coldiretti di Pisa
Autori
: Marco Apollonio, Paolo Bongi, Siriano Luccarini, Luca Mattioli
Anno di pubblicazione: 2009
Casa editrice: Compagnia delle Foreste
Caratteristiche: Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 63

Natura e indirizzi di gestione

25 Il deperimento del pino silvestre nelle Alpi occidentaliIl libro: “Il deperimento del pino silvestre nella Alpi occidentali - natura e indirizzi di gestione” pubblicato nell’ambito del Progetto “Le pinete delle vallate alpine: un elemento del paesaggio in mutazione” (Programma di iniziativa comunitaria Interreg IIIA 2000/2006 Italia – Svizzera) al quale hanno partecipato come partner italiani la Direzione Foreste della Regione Valle d’Aosta e la Direzione Economia Montana e Foreste della Regione Piemonte.

Si tratta di un volume che, partendo dalla conoscenza approfondita delle caratteristiche ecologiche della specie, passa a descrivere analiticamente tutti i sintomi del recente deperimento che interessa molti popolamenti.

Si analizzano poi, dal punto di vista scientifico, tutte le possibili cause (predisponenti e scatenanti), arrivando infine a proporre strategie di intervento attraverso specifici modelli selvicolturali.

Il volume è scaricabile gratuitamente da questo sito, tuttavia le due Regioni coinvolte hanno ancora copie cartacee disponibili, che è possibile richiedere in forma scritta a questi indirizzi:

  • Regione Piemonte - Settore Foreste
    Corso Stati Uniti 21- 10128 Torino
  • Regione Autonoma Valle d’Aosta - Dipartimento Risorse Raturali e Corpo Forestale
    Località Amérique 127/A, 11020 Quart (AO)

Maggiori informazioni:

Progetto: “Le pinete delle vallate alpine: un elemento del paesaggio in mutazione” (Programma di iniziativa comunitaria Interreg IIIA 2000/2006 Italia - Svizzera)
Enti: Direzione Foreste della Regione Valle d’Aosta, Direzione Economia Montana e Foreste della Regione Piemonte
Anno di pubblicazione: 2008
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Pdf scaricabile
N° Pagine: 126

Interventi selvicolturali e indicatori ambientali in cedui quercini dell’umbria

24 Il Progetto TraSFoRMI boschi cedui, le querce: due elementi importanti nel paesaggio, nell’ecologia, nell’economia e nella tradizione dell’Umbria. Ma come stanno le querce in Umbria? Esistono effetti dei contaminati ambientali sulle specie vegetali dei boschi cedui? Quali possibili tecniche alternative di ceduazione possono essere applicate? E con quali effetti sui vari compartimenti dell’ecosistema? Queste sono buona parte delle domande a cui il progetto TraSFoRM ha cercato i dare risposta, attraverso una serie di indagini condottesu sacle spaziali e temporali diverse tra il 1998 e il 2002.
Progetto: TraSFoRM Idividuazione di forme appropriate di trattamento selvicolturale per il mantenimento ed il recupero di foreste degradate

La pubblicazione riporta i risultati prodotti nell'ambito del progetto "Individuazione di forme appropriate di trattamento selvicolturale per il mantenimento ed il recupero di foreste degradate" cofinanziato dalla Commissione Europea con il codice 97.60.IT.008.0 al quale ha partecipato il Servizio Forestale della Regione Umbria.

Maggiori informazioni:

Enti: Regione dell’Umbria
Responsabile progetto
: Adriano Giusti
Anno di pubblicazione: 2002
Casa editrice: Regione dell’Umbria
Caratteristiche: Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 95

Sinergie tra ricerca e impresa

23 1 CRA Innovazioni tecnologiche per le agroenergie Speciale Sherwood 2010Prima monografia pubblicata come supplemento al numero 168 di Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi, che raccoglie 19 contributi derivanti dalle ricerche e sperimentazioni svolte nel 2009 dall’Unità di Ricerca per l’Ingegneria Agraria del Consiglio per la Ricerca e sperimentazione in Agricoltura (CRA - ING).
Gli articoli trattano di sperimentazioni volte a trovare soluzioni per la raccolta e lo stoccaggio di biomasse per uso energetico: 11 articoli su 19 si riferiscono a biomasse legnose derivanti da SRF. Precedono i contributi tecnici due introduzioni che mettono a fuoco l’interesse delle imprese e quello della ricerca per le tematiche affrontate, che sono portate avanti nell’ambito dei progetti:

  • BIOENERGIE - Energie da biomasse agricole e forestali: miglioramento e integrazione delle filiere dei biocarburanti e della fibra per la produzione di energia elettrica e termica;
  • SUSCACE - Supporto Scientifico alla Conversione Agricola verso le Colture Energetiche;
  • FAESI - Fielere Agro Energetiche nel Sud Italia.

Maggiori informazioni:

Progetto: BIOENERGIE; SUSCACE; FAESI.
Enti: CRA - Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura;
Autori: Luigi Pari (a cura di);
Anno di pubblicazione: Novembre 2010;
Casa editrice: Compagnia delle Foreste;
Caratteristiche: Supplemento SHERWOOD-Foreste ed Alberi Oggi n.168 - Scaricabile in Pdf;
N° Pagine: 66

22 Interbois 2008Il mercato del legno sulle Alpi non conosce confini nazionali. Numerosi sono infatti le relazioni commerciali tra Paesi differenti. Tuttavia sussistono difficoltà nella conoscenza reciproca di norme, procedure e regolamenti.

Il libro è stato pubblicato nell’ambito del progetto n. 136 “Inter-Bois” del PIC Interreg IIIA 2000/2006 Alcotra, al quale ha partecipato come partner capofila il Settore Foreste della Regione Piemonte.

Questa pubblicazione è in lingua italiane e francese.

Maggiori informazioni:

Progetto: n. 136 “Inter-Bois” del PIC Interreg IIIA 2000/2006 Alcotra.
Enti: partner capofila il Settore Foreste della Regione Piemonte
Anno di pubblicazione: 2008
Caratteristiche: colori
N° Pagine: 270

21 Linee guida reperimenti impiego materiali forestaliFra le specie che da non molti lustri hanno varcato i confini nazionali c’è Metcalfa pruinosa, Rincote Flatide che nella sua colonizzazione territoriale ha interessato ambiti diversificati: urbano, agricolo e indirettamente, per le proprie escrezioni zuccherine, il settore apistico, determinando da un lato un problema a cui porre rimedio, dall’altro un imprevisto beneficio, per l’incremento delle produzioni di miele.

Nel suo complesso, la diffusione della Metcalfa ha seguito una tipologia assimilabile a quella di altre specie fitofaghe introdotte, da qui l’importanza di individuare un approccio per il suo controllo, che possa servire come linea guida anche per altri invasori.

Il Convegno “Metcalfa pruinosa: diffusione nel continente europeo e prospettive di controllo biologico”, organizzato dalla Regione Lombardia in collaborazione con Bioplanet, ha rappresentato un’occasione per fare il punto della situazione, individuare le strategie di contenimento del fitomizo e la possibile trasferibilità del metodo ad altre specie con una etologia simile.

Ancora una volta si dimostra come la conoscenza ed il confronto fra tecnici ed esperti, tramite apposite e specifiche occasioni d’incontro, sia la base fondamentale per approntare strategie di controllo delle specie fitofaghe di recente introduzione, nel rispetto dell’ambiente e dei nuovi equilibri fra gli organismi che popolano il territorio.

Il volume raccoglie gli atti del convegno, ancora oggi interessanti per il contributo tecnico e scientifico che hanno portato al settore.

Maggiori informazioni:

Enti: Regione Lombardia-direzione generale agricoltura; Bioplanet.
A Cura di: Eugenio Gervasini; Andrea Sala.
Anno di pubblicazione: Ottobre 1999
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento di Sherwood-Foreste ed Alberi Oggi n°55 - Pdf scaricabile
N° Pagine: 34

Diffusione e prospettive di controllo biologico

20 MetcalfaPruinosaFra le specie che da non molti lustri hanno varcato i confini nazionali c’è Metcalfa pruinosa, Rincote Flatide che nella sua colonizzazione territoriale ha interessato ambiti diversificati: urbano, agricolo e indirettamente, per le proprie escrezioni zuccherine, il settore apistico, determinando da un lato un problema a cui porre rimedio, dall’altro un imprevisto beneficio, per l’incremento delle produzioni di miele.

Nel suo complesso, la diffusione della Metcalfa ha seguito una tipologia assimilabile a quella di altre specie fitofaghe introdotte, da qui l’importanza di individuare un approccio per il suo controllo, che possa servire come linea guida anche per altri invasori.

Il Convegno “Metcalfa pruinosa: diffusione nel continente europeo e prospettive di controllo biologico”, organizzato dalla Regione Lombardia in collaborazione con Bioplanet, ha rappresentato un’occasione per fare il punto della situazione, individuare le strategie di contenimento del fitomizo e la possibile trasferibilità del metodo ad altre specie con una etologia simile.

Ancora una volta si dimostra come la conoscenza ed il confronto fra tecnici ed esperti, tramite apposite e specifiche occasioni d’incontro, sia la base fondamentale per approntare strategie di controllo delle specie fitofaghe di recente introduzione, nel rispetto dell’ambiente e dei nuovi equilibri fra gli organismi che popolano il territorio.

Il volume raccoglie gli atti del convegno, ancora oggi interessanti per il contributo tecnico e scientifico che hanno portato al settore.

Maggiori informazioni:

Enti: Regione Lombardia-direzione generale agricoltura; Bioplanet.
A Cura di: Eugenio Gervasini; Andrea Sala.
Anno di pubblicazione: Ottobre 1999
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento di Sherwood-Foreste ed Alberi Oggi n°55 - Pdf scaricabile
N° Pagine: 34

19 Miglioramenti ambientali a fini faunisticiIn questo supplemento che fu allegato a Sherwood n. 96 sono stati riportati gli atti del convegno svoltosi a San Michele all’Adige il 5 Giugno 2003. Tale convegno fu realizzato con l’obbiettivo di mettere a confronto esperienze di programmazione e interventi di miglioramento ambientale a fini faunistici realizzati in diversi ambiti territoriali alpini. Nella pubblicazione, che raccoglie gli interventi del convegni, si affrontano temi come quello dell’evoluzione degli habitat che risentono delle modifiche del tessuto sociale, culturale ed economico delle zone di montagna, dei costi degli interventi da realizzare per migliorare l’ambiente a fini faunistici e della loro manutenzione. Inoltre sono state raccolte e messe a confronto le principali esperienze realizzate a livello alpino, con la convinzione che lo scambio di conoscenze possa consentire di non ripetere errori già sperimentati da altri.

Maggiori informazioni:

Progetto: Atti di convegno 5 giugno 2003
Enti: Provincia Autonoma di Trento; Assessorato all’agricoltura e alla Montagna; Servizio Faunistico;
A Cura di: Provincia Autonoma di Trento; Assessorato all’agricoltura e alla Montagna; Servizio Faunistico;
Anno di pubblicazione: Gennaio 2004
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento SHERWOOD-Foreste ed Alberi Oggi n.96- Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 98

Prunus avius L.

18 Monografia ciliegio selvaticoSi tratta della “Monografia sul ciliegio selvatico” realizzata nel 2005 a cura di Fulvio Ducci all’interno del Programma Riselvitalia finanziato dal MiPAAF.

Il volume, sicuramente datato ma valido ancora oggi per molti aspetti, porta lo stato dell’arte sulle conoscenze relative a questa specie in materia di propagazione, genetica e tecniche colturali.

Maggiori informazioni:

Enti: Istituto Sperimentale per la Selvicoltura
A cura di: Fulvio Ducci
Anno di pubblicazione: 2005
Editrice: Istituto Sperimentale per la Selvicoltura
Caratteristiche: Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 126

Recenti acquisizioni scientifiche per le colture energetiche

17 2 CRA Progetti SUSCACEE e FAESI Speciale Sherwood 2012Seconda monografia pubblicata come supplemento al numero 183 di Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi, che raccoglie 18 contributi derivanti dalle ricerche svolte nell’ambito dei progetti SUSCACE - Supporto Scientifico alla Conversione Agricola verso le Colture Energetiche e FAESI - Filiere Agro Energetiche nel Sud Italia.
Si tratta principalmente di risultati di ricerche finalizzate a portare contributi alle colture agricole da biomassa lignocellulosica per uso energetico che interessano specie erbacee a ciclo annuale (in particolare sorgo), erbacee perennanti (quali canna comune, miscanto, cardo e panìco) e arboree (principalmente pioppo, eucalipto e robinia). Molte ricerche hanno riguardato tecniche colturali e potenzialità produttive di queste specie in ambienti del Meridione d’Italia.

Maggiori informazioni:

Progetto: BIOENERGIE; SUSCACE; FAESI.
Enti: CRA
Autori: Luigi Pari (a cura di)
Anno di pubblicazione: Maggio 2012
Casa editrice: Compagnia delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento SHERWOOD-Foreste ed Alberi Oggi n.183 - Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 100

Risultati del progetto BABEL

16 Raffinazione dei biocombustibili legnosi BABELSintesi di un recente convegno dove i partner del progetto BABEL (www.babelenergy.it) hanno illustrato i risultati del lavoro svolto, relativo a studi, prove pratiche e prototipi di macchine riguardanti la raffinazione dei combustibili legnosi.

Brichettazione ma anche torrefazione e pirolisi del legno: sono questi sistemi che permettono di realizzare biocombustibili nell’ottica delle maggiori richieste di mercato del prossimo futuro.

Maggiori informazioni:

Progetto: BABEL.
Partner progetto: Consorzio Forestale FUTA LE-ENER, Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve, Segheria Ballerini, RE-CORD (Consorzio per la ricerca e la Dimostrazione sulle Energie Rinnovabili) e CNR IVALSA
Anno di pubblicazione: 2014
N° Pagine: 16

15 Selvicoltura nelle foreste di protezioneUn manale tecnico realizzato, anche nella veste grafica, per essere uno strumento di lavoro particolarmente utile a coloro che operano nelle foreste di montagna dove spesso il ruolo protettivo è prioritario.

Descrive le foreste, le esperienze e gli indirizzi gestionali in Piemonte e Valle d’Aosta, ma offre interessanti spunti anche per altre zone montane sia alpine che appenniniche con problematiche legate ai pericoli naturali.

Nella seconda parte di carattere più tecnico-operativo, è presentata nel dettaglio la scheda di valutazione dei popolamenti insieme a 9 casi studio in cui la scheda stessa è applicata.

Il libro è stato pubblicato nell’ambito del progetto Gestion durable des forêts de montagne à fonction de protection (programma di Iniziativa Comunitaria Interreg IIIA 2000/2006 Italia Francia) al quale hanno partecipato come partner italiani la Direzione Foreste della Regione Valle d’Aosta e la Direzione Economia Montana e Foreste della Regione Piemonte.

Maggiori informazioni:

Prezzo: Gratuito
Progetto: Foreste di protezione: tecniche gestionali e innovazione nelle Alpi occidentali (programma Alcotra 2007/2013)
Enti: Regione Autonoma Valle d’Aosta; Regione Piemonte;
Autori: Roberta Berretti; Lucia Caffo; Paolo Camerano; Franca de Ferrari; Augusto Domaine; Alberto Dotta; Franco Gottero; Jean-Clade Haudeman; Corrado Letey; Fabio Meloni; Renzo Motta; Pier Giorgio Terzuolo.
Anno di pubblicazione: 2006
Casa editrice: Compagnia delle Foreste
Caratteristiche: Pdf Scaricabile
N° Pagine: 220

Manuale tecnico per la selvicoltura d'albero proposta dal progetto LIFE+PProSpoT

14 Selvicoltura per le specie arboree sporadicheSi tratta di un vero e proprio supporto tecnico per la realizzare concretamente gli interventi di tutela e valorizzazione delle specie sporadiche proposti dal Progetto PProSpoT. nel manuale sono infatti contenute indicazioni sulla selvicoltura d’albero, sulle strategie da adottare nella pianificazione, sulle procedure amministrative da seguire per ottenere l’autorizzazione e sui criteri di verifica e controllo che potranno essere utilizzati dai soggetti preposti al controllo. Il testo è in italiano, ma contiene anche dettagliate sintesi inglese.

Maggiori informazioni:

Anno di pubblicazione: 2014
Casa editrice: Compagnia delle Foreste
Caratteristiche: Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 144

Progetti di ricerca SUSCACE e FAESI

13 CREA Tecnologie innovative per un utilizzo efficiente dei co prodotti agricoliÈ disponibile la 5° monografia annuale che riporta i maggiori risultati delle attività di ricerca nell’ambito dei Progetti FAESI e SUSCACE, realizzate dal Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria, Unità di ricerca per l'ingegneria agraria (CREA ING) di Monterotondo (Roma).

In particolare in questo volume si parla di sistemi meccanici a supporto dell’attivazione delle nuove
filiere della bioeconomia ed in particolare della loro logistica, cioè dell'insieme di processi quali: raccolta, separazione,trasporto, stoccaggio, pre-trattamento dei prodotti agricoli.

Tra gli articoli presenti una parte è dedicata agli sviluppi di attrezzature e sistemi per il recupero di scarti dei processi produttivi agricoli come le potature, le ceppaie a fine ciclo nelle coltivazioni arboree e i residui degli alvei fluviali. Relativamente alle colture energetiche vengono riportate le prime esperienze di raccolta del cartamo, la descrizione dell’innovazione sviluppata per poter operare in raccolta di cardo in terreni con presenza di pietre, le esperienze produttive dell’eucalipto ed infine viene presentato uno strumento informatico a supporto della logistica di approvvigionamento del cardo alla prima bio raffineria Italiana.

La pubblicazione, che si compone di 13 contributi dedicati a specifiche tematiche, è disponibile formato Pdf completa e anche scaricabile come singoli articoli.

Maggiori informazioni:

Progetto: BIOENERGIE; SUSCACE; FAESI.
Enti: CREA
Autori: AAVV
Anno di pubblicazione: Giugno 2016
Casa editrice: Compagnia delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento SHERWOOD-Foreste ed Alberi Oggi n.219 - Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 74

Progetti di ricerca SUSCACE e FAESI

12 CRA ING Valorizzazione delle risorse agricole Speciale Sherwood 2014Questa pubblicazione rientra tra le attività di divulgazione che CRA-ING sta portando avanti da anni e costituisce il quarto volume di una serie, pubblicata come supplemento a Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi numero 203 Anno 20 n. 4 Giugno 2014.


Una pubblicazione di 100 pagine che raccoglie le azioni di ricerca sviluppate dal Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura - Unità di Ricerca per L'Ingegneria Agraria (CRA-ING) di Monterotondo nel 2013. In particolare i risultati riguardano i Progetti SUSCACE e FAESI finalizzati a promuovere e valorizzare le filiere agro-energetiche attraverso attività di ricerca indicate da alcune imprese coinvolte e con queste sviluppate con l’obiettivo di ottenere risultati concreti.

Maggiori informazioni:

Progetto: BIOENERGIE; SUSCACE; FAESI.
Enti: CRA
Autori: Luigi Pari  (a cura di)
Anno di pubblicazione: Giugno 2014
Casa editrice: Compagnia delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento SHERWOOD-Foreste ed Alberi Oggi n.203 - Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 100

Tra limiti ed opportunità

11 Verso foreste piu naturali Supplemento Sherwood 91Atti del seminario 2 Giugno 2002 del Ponte Buriano - Arezzo

Si tratta degli atti di un seminario che ha affrontato le tematiche della rinaturalizzazione, dei miglioramenti boschivi e della conservazione di specie e habitat in ambienti forestali.

Questa pubblicazione è un allegato di Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi n.91

Maggiori informazioni:

Enti: Comunità Montana Valtiberina Toscana, Provincia di Arezzo
Anno di pubblicazione: 2002
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Supplemento SHERWOOD-Foreste ed Alberi Oggi n.91- Scaricabile in Pdf
N° Pagine: 68

Edizione 2011-2013

10 RaF Liguria 2011 2013In Liguria, attraverso lo strumento del “RaFL - Rapporto sullo stato delle foreste in Liguria”, arrivato alla terza edizione, si punta periodicamente a raccogliere informazioni, dati, notizie e indicatori sul settore forestale regionale, oltre a instaurare positive collaborazioni tra molti attori dei diversi ambiti relativi alle tematiche forestali e ambientali, creando 10 differenti tavoli di lavoro, discussione e confronto.
56 novità e notizie dal mondo forestale ligure, 53 indicatori numerici sullo stato delle foreste della regione, 80 grafici, 54 tabelle, il tutto realizzato con il coinvolgimento di 120 attori del settore: questi sono solo alcuni numeri di questo volume coordinato da Compagnia delle Foreste, interessante e utile per tutti coloro che sono interessati ad approfondire la conoscenza del settore forestale di questa regione.

Maggiori informazioni:

Enti: Regione Liguria
Coordinato da: Compagnia delle Foreste Srl
Autori: AA.VV.
Anno di pubblicazione: 2014
Caratteristiche: colori
N° Pagine: 134

Edizione 2010

09 RAFL Liguria2010Si tratta di un prodotto realizzato da Regione Liguria e coordinato da Compagnia delle Foreste, che ha il triplice obiettivo di comunicare ad ampio raggio ciò che avviene nel mondo forestale locale (Novità e notizie), far collaborare soggetti che, a più livelli, lavorano nel comparto foresta-legno (10 Gruppi di lavoro tematici) e raccogliere dati in grado di dare una fotografia e una tendenza a diverse dinamiche in atto (Indicatori).

Il volume, a cui collaborano più di cento soggetti a ogni edizione, è arricchito con dati quali-quantitativi sulle foreste liguri, sull’andamento climatico e da Focus su argomenti specifici di attualità.

Rapporto sullo stato delle Foreste della Regione Toscana (RaFT) riferito all'anno 2009.

08 RAFT Rapportostatoforestetoscana2009Il rapporto che ARSIA tramite la Compagnia delle Foreste, ha realizzato in sinergia con la Direzione Generale dello Sviluppo Economico - Settore Programmazione Forestale della Regione Toscana è giunto alla quarta edizione e rappresenta il principale strumento di conoscenza del settore forestale toscano, fruibile da tutti i soggetti che gestiscono e lavorano con e per i boschi.

Fin dalla prima edizione ARSIA, Ragione Toscana e Compagnia delle Foreste hanno puntato a coinvolgere gli attori del settore forestale nella costruzione del Rapporto, chiedendo ad ognuno di fornire dati attendibili e informazioni sulle attività svolte nell’ambito di ciascuna tematica. Per il RaFT 2009 sono stati coinvolti 120 soggetti selezionati tra ricercatori, docenti universitari, liberi professionisti, imprenditori, associazioni di categoria, cooperative forestali, tecnici e dirigenti degli Enti pubblici (Regione, Province e Comuni) e territoriali (Comunità Montane e Unioni dei Comuni) oltre a quelli del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco. I soggetti coinvolti hanno lavorato, organizzati in 9 gruppi tematici, con lo scopo di assicurare un quadro il più possibile completo ed esaustivo sullo stato del settore forestale regionale.

Maggiori informazioni:

Progetto: RaFT progetto sviluppao da ARSIA su incarico della giunta Regionale
Enti: ARSIA; Regione Toscana
Responsabile del Progetto: Alvaro Fruttuosi; Gianfranco Nocentini; Elisabetta Gravano; Daniele Perulli; Giovanni Vigniozzi.
Anno di pubblicazione: 2009
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Pdf scaricabile
N° Pagine: 143

Rapporto sullo stato delle Foreste della Regione Toscana (RaFT) riferito all'anno 2008.

07 RAFT Rapportostatoforestetoscana2008l rapporto che ARSIA tramite la Compagnia delle Foreste, ha realizzato in sinergia con la Direzione Generale dello Sviluppo Economico - Settore Programmazione Forestale della Regione Toscana è giunto alla quarta edizione e rappresenta il principale strumento di conoscenza del settore forestale toscano, fruibile da tutti i soggetti che gestiscono e lavorano con e per i boschi.

Fin dalla prima edizione ARSIA, Ragione Toscana e Compagnia delle Foreste hanno puntato a coinvolgere gli attori del settore forestale nella costruzione del Rapporto, chiedendo ad ognuno di fornire dati attendibili e informazioni sulle attività svolte nell’ambito di ciascuna tematica. Per il RaFT 2008 sono stati coinvolti 120 soggetti selezionati tra ricercatori, docenti universitari, liberi professionisti, imprenditori, associazioni di categoria, cooperative forestali, tecnici e dirigenti degli Enti pubblici (Regione, Province e Comuni) e territoriali (Comunità Montane e Unioni dei Comuni) oltre a quelli del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco. I soggetti coinvolti hanno lavorato, organizzati in 9 gruppi tematici, con lo scopo di assicurare un quadro il più possibile completo ed esaustivo sullo stato del settore forestale regionale.

Maggiori informazioni:

Progetto: RaFT progetto sviluppao da ARSIA su incarico della giunta Regionale
Enti: ARSIA; Regione Toscana
Responsabile del Progetto: Alvaro Fruttuosi; Gianfranco Nocentini; Elisabetta Gravano; Daniele Perulli; Giovanni Vigniozzi.
Anno di pubblicazione: 2008
Casa editrice: Compagnie delle Foreste
Caratteristiche: Pdf scaricabile
N° Pagine: 160

 
 
Powered by Phoca Download

Compagnia delle Foreste logo91x70px

La nostra sede
Compagnia delle Foreste Srl
Via Pietro Aretino n. 8
52100 Arezzo (IT)

Contatti telefonici e fax
Tel. (2 linee): 0575.323504 / 0575.370846
Fax: 0575.370846

E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.